martedì 29 novembre 2011

Piazza Alimonda- Francesco Guccini... l'Italia non può dimenticare.


Luglio 2001, Genova. Come non sapere. Come dimenticarlo. Forse neanche dobbiamo.
A Piazza Alimonda io non c'ero. Ma c'erano tanti giovani che manifestavano. Che manifestavano il loro dissenso contro le multinazionali, contro il loro potere così forte da condizionare le scelte dei singoli governi verso politiche non sostenibili da un punto di vista ambientale ed energetico, irrispettose e dannose per i lavoratori.
Manifestanti, tanti e pacifici. Ragazzi, ragazze, uomini, donne. E poi GLI ALTRI. Quelli che compaiono troppe volte. Quelli che non c'entrano niente. Quelli che menano. Quelli che si confondono nella mischia. Quelli che sono stati IL PRETESTO. Quelli che, qualcuno lo avrà capito... ma tanti no, sono stati e sono sempre, in tutte le manifestazioni, LA MINORANZA.
E infine loro, i poliziotti. Che hanno menato. Menato forte. Troppo forte.
Quelli che non sanno che i manganelli sono niente, NIENTE... contro le parole.

Nessun commento:

Posta un commento