sabato 10 dicembre 2011

Sono tornata...

Sono tornata.
Per chi mi aspettava e per chi avrebbe voluto che io rimanessi di là, io sono tornata.
Perché questa vita non esiste solo perché pochi privilegiati possano viverla... c'è affinché io possa essere qui a scrivere queste parole e perché tutti possano leggerle. La vita c'è per far cadere la mela dall'albero, per far scendere la pioggia a gocce sottili e taglienti e perché tutti abbiano la possibilità di sentire l'acqua scorrere sul viso.
Cosa volete che vi dica??? Sto imparando la vita come stanno facendo tutti, e anche se non tutti sanno che ci sono, che sono qui... presto impareranno a conoscere le mie parole.
Perché non ho intenzione di rimanere in un angolo buio. Volgerò le spalle al muro e comincerò a camminare in direzione di quanti credono di essere superiori ad altri, di poter decidere per chi vorrebbe farlo ma non può. Impareranno a ascoltare me e tutte le persone che voce per replicare a decisioni importanti e ingiuste non ne hanno.
Forse non riuscirò a cambiare le cose, ma di certo non ho alcuna intenzione di non provarci.
Farò sentire la mia voce.
Alcuni impareranno ad amarla, altri a temerla.
Perché urlerò al mondo quanto ingiusto sia, e se il mondo deciderà di ascoltarmi, vuol dire che non esisteranno più angoli bui in cui rannicchiarsi, ma solo piazze piene di gente che vuole essere libera.

Nessun commento:

Posta un commento