mercoledì 30 maggio 2012

Big Fish... storie di una vita incredibile!




Big Fish, storie di una vita incredibile.

"A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie... esse continuano a vivere dopo di lui, e in questo modo, egli diventa immortale."

domenica 27 maggio 2012

Dialettica poco razionale sull'amore...



Sull'amore, ci sarebbe molto da dire.
Si potrebbero descrivere le molteplici sensazioni associate al sentimento, ai rapporti, alle esperienze...
Si potrebbe cercare di definire la parola a more...
Si potrebbe cercare di spiegare, di determinare le condizioni affinché esso sussista...
Si potrebbero porre mille domande su quello che sarà, quello che è stato, quello che sarebbe potuto essere...
potrei occupare pagine e pagine, ma non ne ho voglia.
Non mi va di fare sproloqui e riflessioni lunghe... filosofie artificiali per spiegare lo strano fenomeno.
Io, che mai ho creduto nell'amore, ora credo in una persona.
Io, che ho sempre puntato sull'individualità, mi ritrovo a sperare di non trovarmi più da sola.
Io, che sono e mi sono sempre reputata FORTE, mi sono ritrovata piccola, piccola piccola vicino al telefono, rannicchiata sul letto abbracciando un cuscino aspettando una risposta al mio invito di farmi sapere cosa avevi deciso... se secondo te sarebbe valsa o no la pena continuare.

Squilla il telefono.
Lo guardo, ma aspetto in secondo squillo...
...poi alzo la cornetta, e rispondo.
Non un ciao, non un saluto... niente!
"Ti è mai capitato che la musica che ascolti ti faccia pensare?"
"si."
E poi cominci.
Cominci a parlare di quello che hai pensato, le cose sulle quali hai riflettuto... e parli, parli, parli per quaranta minuti e io lì zitta ad ascoltare quello che hai da dirmi...
Quando parli dell'amore fai sempre lo stesso tipo di discorso... parli piano, con un tono basso, le labbra vicine alla cornetta, tante pause, frasi sentite e risentite... Parole quasi scontate... eppure belle :)
Io intanto sto in silenzio, zitta zitta lì sdraiata sul letto, su un fianco, lo sguardo fuori dalla finestra e le dita che avvolgono e torturano le ciocche castane sparse sul cuscino...
E poi arriva una frase, la più scontata e bella del mondo... detta attraverso un tono strano... che contiene una supplica, una presa di coscienza, un'esclamazione, un'imprecazione, ovvietà e commozione nello stesso tempo
"Sei la mia famiglia"
E io sorrido, perché già da prima facevo parte di una famiglia... ma da quel momento, faccio parte anche di un'altra famiglia...
si è appena formata...
entrambi speriamo che durerà a lungo..
e siamo solo io e te
niente di più
niente di meno
niente di speciale
qualcosa di strabiliante che sa di fresco, di nuovo, di felicità.

Ci sarebbe tanto da dire sull'amore.
In effetti ci sarebbe da chiedersi se davvero esista...
se sia qualcosa di concreto o meno, come le idee, i sogni...
Qualcuno non ci crede, qualcuno ci vive
qualcuno lo odia
qualcuno lo ama
A me non importa... non sono il tipo che si pone queste domande, perché in fondo che cosa cambierebbe a darsi delle risposte?
So che sto vivendo qualcosa di nuovo.
Ho vissuto qualcosa di simile una volta.
Una volta sola.
Poi ho scoperto che era un falso.
Come quando assaggiate un gelato ... prima credevate di aver assaggiato un'ottimo cioccolato, buono si, decisamente ottimo... ma poi... poi capitate in quella gelateria!! Quella ... dalla quale uscite con in mano un cono ... e uscendo  vi dite... QUESTO SI CHE E' GELATO! ... e vi rendete conto che quello era solo polverina mischiata a latte... blahhh... robaccia...
bè gente, godetevi quel cono... e non fatevi troppe domande...
Così è l'amore.
:)
Così, e basta.
TI AMO

venerdì 25 maggio 2012

Uomo cloni, guerre... devastazioni, nuove terre... tutto quanto soltanto per tornare alle stelle...


Rivedi tutto.
Ripercorri ogni istante.
Il telefono squilla.
Notizie confuse.
Non capisci... è uno scherzo, sicuramente!
No.
Lo giura, ti sta parlando seriamente.
Notizie confuse.
Ma una cosa è certa.
Ed è inequivocabile.
E' ferito.
Freddo.
Fa inspiegabilmente freddo.
E' ferito.
Una pallottola, una sola, tanto sangue.
Non parli.
"Ila ci sei??? Ila Ila Ila ..."
Sono qui.
Ma non riesco a parlare.
Riattacchi.
Freddo.
Guardi fissa un punto, la mente è altrove.
Non può essere.
Non lui.
Ti eri ripromessa di salvarlo.
Di tirarlo fuori da quelle brutte storie, da quella brutta abitudine di cacciarse nei guai peggiori.
E tutto in un attimo il tempo ricomincia a scorrere... più veloce di prima!... deve recuperare l'intervallo in cui tutto il mondo si è fermato.
Tutto accelera, i pensieri, le emozioni.
Non sto piangendo.
Corro al telefono.
non dico niente a nessuno.
E non sai che fare!!! Chi chiamo?? Che faccio??  E ti rispondi che tu questa volta non puoi nulla. Non puoi cacciarlo fuori dai guai come sempre. Non questa volta. No, questa volta deve cavarsela da solo contro quella pallottola che ha in testa.
Deve vincere lui, deve vincere lui, deve vincere lui perché lui è forte... è sempre stato più forte, più coraggioso di me. E lo so.
E' devastante, per la prima volta nella mia vita sono completamente impotente. Non posso nulla.
Preghi. Preghi. Già, perché adesso al tuo migliore amico serve un tubo per respirare....
Preghi. Preghi. Non ti sei mai affidata completamente a Dio, convinta che nella vita si possa sempre fare qualcosa ...
Il telefono squilla, e squilla, e squilla.
Le notizie si fanno più chiare.
E poi una frase che ti fa fermare.
"Era coperto di sangue, era coperto di sangue..."
Dall'altra parte della cornetta qualcuno piange.
E allora scoppia la bomba.
E piangi anche tu.
E non piangi solo con gli occhi, piangi con tutto il corpo.
Le tue mani piangono, le tue labbra, le tue gambe piangono....
E non ti fermi più.
E non ti fermi più.
E non si fermano più, quelle lacrime che bruciano come il fuoco e che sono l'unica cosa che ti è rimasta da fare.


Dopo un mese, ho paura di oltrepassaare quella porta.
Ho in mano una pergamena.
Entro.
Alzo lo sguardo.
E lui è lì.
Lo guardo.
Ha tante cicatrici in più e un occhio in meno, una benda a coprirlo.
E lui guarda me.
E non è cambiato nulla.
Le cose che mai vi siete detti rimangono nascoste.
Ma vi guardate.
E sorridete.
E lo abbracci.
E ti abbraccia.
E ti tiene stretta.
Più a lungo delle altre.
E vorresti dirgli mille cose.
Ma a voi non serve... a NOI non serve parlare. Abbiamo capito, entrambi.
E' un silenzioso "Ti voglio bene" il suo.
E' un silenzioso " GRazie di essere vivo" il tuo.
Esci dalla porta, e quella pergamena che avevui prima in mano ora è nelle sue mani, e forse in questo momento la sta proprio srotolando, e sta guardando quel ritratto che hai fatto con tanto impegno e affetto...

Dopo due anni,
in mezzo alla folla fuori dalla chiesa c'è lui.
Non è la migliore occasione per incontrarsi, è un funerale.
Ma tu lo abbracci forte, come la prima volta dopo l'incidente.
E lo senti vicino durante tutta la cerimonia, perché stai ancora ringraziando Dio per averti ascoltata, e perché l'avresti menato se ti avesse obbligato ad andare al suo funerale!!!
:')
Ma sei ancora qui.
E io ti voglio bene, perché sei sempre il solito imbecille con la maglia a righe!
:D

martedì 22 maggio 2012

Una mattina come tante :)

Apri gli occhi piccola!
O mamma sono le 8.05!
Corri corri corri...
Tutte le mattine così xD
Corri... lavati, vestiti, accendi il cellulare...
Ti fermi un attimo...
Un nuovo messaggio.
E' lui.
Ti ha scritto ieri notte piccola?
Si...
"Qui non si dorme, si pensa... si pensa a te, si pensa a quanto tu sia bella, si pensa al tuo amore, si pensaal tuo splendore, si pensa alla tua determinazione, si pensa al tuo coraggio, si pensa alla tua voglia di tutto, si pensa a quanto la mia vita sia completa con te, si pensa al dolore che hai subito e non meritato, si pensa al futuro che si chiama domani, si pensa alle pazzie, si pensa alle gioie, si pensa all'aiuto reciproco, si pensa a noi... penso al fatto che io mi sono innamorato di ogni tua singola caratteristica... si pensa che persona migliore di te per me al mondo non ci sia..."
Mamma dall'altra stanza ti dice che è tardi!
Sorridi.
"Possiamo andare" dici "sono pronta per la giornata ora!!!!!!"
Buona giornata piccola
:D

mercoledì 16 maggio 2012

No woman no cry...



Chatelet les Halles...
linea B della RER ... aspettiamo la metro...
C'è tanta gente... i volti sono tutti rivolti verso i binari, gli sguardi persi nel vuoto... ognuno pensa alla sua vita, agli impegni, agli orari... chissà a cosa pensano, tutti quanti...
Tanti hanno le cuffie... ascoltano musica... tanti gruppi di amici, coppie... e tanta, tanta gente sola.
Dove andate, tutti quanti? Dove deve portarvi quel treno?
Le pelli si confondono, i colori si confondono... perché qui tutto questo è possibile?
Per quale motivo qui gli ideali di convivenza funzionano e vagono?
Perché qui nessuno riesce finalmente a stupirsi se sulla metro sale una donna nera, o un ragazzo con gli occhi a mandorla, o un bambino biondissimo?
Come mai qui tutto questo è possibile?
Da noi non è così! ... ci trastulliamo andando orgogliosi della nostra TOLLERANZA. Tolleranza?? Non è tolleranza quello che ho trovato qui... si chiama integrazione. E l'integrazione non è tollerare che un nero si sieda accanto a noi alla stazione!!! ...è imparare a non far caso se quello è nero, bianco, rosso, blu... !!!
Impariamo, impariamo... impariamo davvero come si vive!
Impariamo ad applicare i nostri ideali, impariamo dalla diversità :)
Mi guardo intorno, sorrido :)
Un uomo sta cantando... musica reggae, la musica su cui balla Dio, quando nessuno lo vede :)
... accompagna le sue parole con una chitarra... e la gente in stazione ascolta, rapita... e continua a fissare i binari...
e la musica continua... e sorrido :)

Ragazziiiii un premio dopo l'altrooooo!!!

Eccomi di nuovo a ringraziare Sheryl di Vola solo chi osa farlo  pe avermi assegnato un nuovo premio!!!
Si tratta del Premio Fortuna!!!




Le regole sono:
1)Ringraziare chi ci ha donato il premio.
2)Elencare 3 cibi che si amano particolarmente.
3)Elencare 10 blog meritevoli del premio.

1)Grazie mille Sheryl e grazie a tutti coloro i quali mi penano e soprattutto apprezzano il mio blog!
2)Lasagne!
Frittata di cipolle!
Fettine panate!
3)Ragazze, non vorrei proprio sembrare ripetitiva ma i blog che ho scelto di seguire sono quelli che davvero mi piacciono di più tra quelli che ho visitato, quindi è ovvio che io dia i premi che ricevo a queste persone!!! :) non vorrei iniziare un ciclo senza fine per cui annuncio ufficialmente che coloro i quali mi seguono hanno ricevuto il premio Fortuna!!!
e possono aggiungerlo alla collezione dei loro premi!!!UFFICIALMETE! :) vi voglio beneeeeee

My blog is great!

Ringrazio moltissimo Elisa di http://lacrimedicartaeinchiostro.blogspot.fr/ per avermi assegnato questo premio!



le regole sono

1. Linkare i blog da cui avete ricevuto il premio
2. Premiare altri 10 blog!

... quindi non mi rimane che donare questo premio a dieci blogger!!!!
Dunque dunque!!!

Premio Adamas!

Sono onoratissima di annunciare di aver ricevuto un nuovo premio!! Questa vota ringrazio moltissimo Sheryl di Vola solo chi osa farlo !!



Le regole sono:
1)Scegli un proverbio che ritieni assolutamente vero.
2)Pubblica un'immagine che rappresenti il tuo umore in questo momento.
3)Tagga 6 blog a cui assegnare il premio.


beeenissimo!!!!!!!!! 
1)Meglio soli che mal accompagnati!
2)
3) ... e perdonatemi, non taggherò solo sei blog... perché visto che il motivo del premio nel regolameto non è specificato, vorrei assegnare questo premio a tutti i miei follower!!! E' ufficiale ragazzi :P

venerdì 11 maggio 2012

Visto che sono arrivato fin qui... tanto vale continuare a correre!




Basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta ...
a volte ne ho propio abbastanza... mi ritrovo piena... colma fino all'orlo di cose... superflue, importanti, stupide, essenziali, belle, brutte, errori, convinzioni, parole, gesti, abitudini, lacrime, sorrisi, aspettative, speranze, responsabilità, voglie, dispiaceri, paure, rimorsi, rimpianti... troppo... troppo....in quest'ultimo periodo sto sbagliando troppo. Lo so che è colpa mia. Ma io non ce la faccio.. o forse si... è proprio perché ce la faccio mi sento così piena...
Sono cose stupide, lo so!
Ma al momento potrei cominciare a correre e non fermarmi per tanto tanto tanto tempo...
Torneri indietro, si.
Mi basterebbe un'ora.
Lasciatemi un'ora, una sola, per respirare.
POi rientrerò di nuovo nei vostri schemi, nelle vostre giornate, nelle vostre aspettative, nei vostri sogni, nelle vostre amicizie, nelle vostre lezioni, nella vostra musica, nei vostri impegni, nei vostri programmi... ricomparirò con la mia vita nelle vostre, ve lo prometto.
Ma lasciatemi sfogare.
Scusatemi.
Non sono stata forte.
Oggi pomeriggio il fiume è andato in piena e ha rotto gli argini.
Scusate.
ora torno la vostra roccia.
Torno, lo prometto.
Sono qui per var vedere a tutti quento valgo, quanto valiamo.
Gliela faremo vedere, al mondo intero.
Scusate... ero tornata...avevo scritto un post qualche tempo fa...
Mi sono persa per un pomeriggio.
Ma sono di nuovo qui.
Sono di nuovo qui.
... e tornerò sempre.
I vigliacchi scappano.
Io resto.
E continuo a lottare come tutti gli altri... con tutti voi!

giovedì 10 maggio 2012

Sei felice?

Ringrazio mille Sheryl per avermi taggata in questo gioco!
Le regole sono:
1) Scrivere 11 cose su di te.
2) Rispondere alle 11 domande di chi ti ha taggato.
3) Scrivere 11 domande x chi taggherai.
4) Taggare 11 blog

1) Ecco undici cose che io reputo importanti e significative che mi riguardano :) alcune potrebbero sembrare strane ma... le cose che ci caratterizzano in fondo solo le particolarità, no?!:)
-Il mio vero nome significa allegria, ed quello che cerco sempre di trasmettere alle persone.. e anche se so che tante volte è difficile, la felicità e la speranza sono le uniche cose che possono salvare l'umanità
-Amo l'acqua, amo nuotare, amo sentire la corrente che mi trascina, amo l'effetto che fa infrangere il proprio corpo con l'acqua, amo la sensazione di spensieratezza che provo quando sono sott'acqua, e guardo solo l'azzurro, e penso solo a proseguire, e nuotare, nuotare, nuotare...
-So sognare :) si.. lo so... tutti diranno "anche io so sognare!" ...e ragazzi... ne sono sicura... ma vi assicuro che da quello che vedo in giro... in televisione, sui giornali... mi rendo piano piano conto che questo nostro bel mondo ha sempre più un bisogno disperato di sognare, e di sperare, e di trovare una fiducia nel prossimo che piano piano ci stanno facendo perdere
-Voglio cambiare il mondo :P si lo so... anche questa sembra una cosa scema da dire ma vi assicuro... voglio cambiare il mondo, e cercare di renderlo migliore, e sono convinta che le cose basta volerle... basta impegnarsi, basta crederci veramente... e si può fare quello che vogliamo :)
-Ho tutti i denti dritti... tranne uno!!! >.< DOH!
-Amo disegnare.. alla follia <3
-Ho rispettivamente sul braccio destro e su quello sinistro due triangoli perfettamente rettangoli e uguali tra loro formati da tre piccoli nei a braccio
-Ho le lentiggini!
-Dicono che sono molto... permalosa :/ (ma non credeteci xD)
-Amo leggere e scrivere :)
-...e infine (anzi una delle cose più importanti) sono innamorata :)

2)1) Qual'è il tuo libro preferito? UNOOO!!!

Duuunque il mio libro preferito in assoluto è... no, forse non so dirlo... ogni libro mi trasmette qualcosa... :) posso dire che il mio genere prefrito in asoluto è il fantasy ma mmmm comunque diciamo che il libro che mi ha fatto riflettere ed emozionare di più non appartiene a quel genere... è Novecento, di Alessandro Baricco :)
2) Qual'è il tuo colore preferito?
GIalloooooooooooooooooooooooo!!! IO mi sento gialla dentro, e quando vedo quel colore mi sento me stessa :)
3) E il tuo animale preferito?
Si contendono il titolo il gatto, libero, indipendente e solitario (un po' come me), il cavallo, selvaggio, libero e maestoso e l'aquila, attento predatore dall'occhio attento...
4) Hai mai provato a scrivere una bozza x qualche libro?
5) Qual'è il tuo nome preferito?
Simone... mi piace talmente tanto che lo porto appeso ad un ciondolo al collo :P
6) Qual'è il tuo cantante preferito?
Accidentaccio... siano maledette le domande dirette!!! Non lo shooooooo... mmm... Giuliano dei Negramaro?
7) Dimmi un sito che ti piace (a parte blogger!)
Pottermore!
8) Cosa pensi di facebook?
Emm... credo sia un mezzo molto valido ma che alimenta un tipo di comunicazione finta, irreale che sfavorisce i rapporti umani :) infatti non sono iscritta!
9) Una città che vorresti visitare...?
Ci sto per andare... Parigi! ... ma il punto è.. che vorrei visitare tutto il mondo :P in buona compagnia ovviamente!
10) Suoni qualche strumento musicale?
Flauto, Armonica e pianola a fiato!
11) Perchè hai iniziato a scrivere il tuo blog?
Perché ce l'ha consigliato il professore di italiano :) perché ho continuato? perché adoro condividere le mie emozioni!

eeeeeeeeeeee 3)!
1)Cosa conta di più nella vita?
2)Il giorno più bello della tua vita!
3)IL tuo colore preferito!
4)Il tuo giorno preferito!
5)Il tuo peluche preferito!
6)IL tuo libro preferito!
7)Il tuo attore preferito!
8)Il tuo sport preferito!
9)La tua amica preferita!
10)IL tuo motto!
11) La domanda che tutti dovremmo porre a noi stessi e agli altri... la domanda più bella del mondo... sei felice?

Non taggerò 11 blogger... tutti quelli che vogliono... ADERISCANOOOO!
<3

martedì 8 maggio 2012

Questa non è la solita favola...

Questa non è la solita favola... è una favola per chi guarda il mondo dal mio blog...
è la storia di una fanciulla di nome Sally, che più di ogni altra cosa sognava di volare.
Una notte, quando la luna era alta nel cielo e le stelle custodivano le anime dei sognatori, la fanciulla decise di affrontare le sfide della vita e partire per un viaggio che l'avrebbe portata alla scoperta delle meraviglie della terra e del cielo, nella speranza di trovare qualcuno che le insegnasse a volare.
Si incamminò verso una meta sconosciuta, per giorni e giorni camminò incessantemente per i prati, i boschi e le pianure del mondo, camminò sotto pioggia, neve e  fiocchi di parole, rincorrendo la felicità.
Ma  nonostante tutti i suoi sforzi, la ragazza non trovava nessuno che le insegnasse a volare, e che le donasse la capacità di osservare il mondo dall'alto, sopra le nuvole e accanto alle stelle e alla luna, dove ogni cosa perduta viene custodita. La piccola, partita con tanta determinazione, cominciava però a sentire i primi segni della rassegnazione, e si ritrovò così a piangere lacrime di carta e inchiostro.
Ma la fanciulla si trovava sul tragitto dei viaggi di un airone, che vista la ragazza piangere seduta su una roccia in rima ad un ruscello ghiacciato, le si avvicinò e ascoltò la sua storia. Una volta appreso l'accaduto, il  critico e saggio airone le parlò con fermezza: "Piccola, ti rivelo un segreto: ovunque tu vada, ricorda sempre che vola solo chi osa farlo, e il cast della nostra vita è del tutto imprevedibile ma magnifico. Ammira la Terra nel pieno della sua bellezza, osserva i fiumi, osserva gli alberi, e solo quando avrai conosciuto tutta la terra, quando avrai ammirato tutto il suo splendore, quando avrai capito, capito cos'è che conta davvero, solo allora potrai raggiungere le tue stelle che tutte le notti ammiri stesa su un prato con il naso all'insù."
La fanciulla rimase a guardare il battito lento delle ali dell'airone che si allontanava e intanto rifletteva sulle parole del saggio airone.
"se davvero quello che conta non è visibile né dalla terra né dalle stelle" pensò, "dove posso trovare la risposta? Il mondo è pieno di corruption e io non riesco a comprendere qiale sia l'elisir di vita che può salvare tutti gli esseri da questo abisso. "
La fanciulla camminò fino al mare, casa dei naviganti, rifugio degli spiriti liberi, e rimase a fissarlo a lungo.
E pensò.
E i pensieri di sally si fecero più chiari.
da lontano, vide un gabbiano, le ali spiegate, che planava sulla spiaggia.
poi alzò il volto.
Vide il sole, e vide il cielo.
E capì.
"Quello che cerco non è altro che un modo per vedere le cose in modo diverso. Per trovare la via della mia vita. Ma ora ho capito. Aveva ragione l'airone: quello che cerco, le cose che contano davvero non sarò capace di vederle né dalla terra né dalle stelle:
ecco quello che conta davvero... sto cercando di vedere qualcosa percepibile al cuore, non agli occhi."
Come se avesse sentito le sue parole, comparve all'improvviso un puntino lontano nel cielo. Si avvicinò piano. era l'airone.
La fanciulla aveva capito il senso della vita sulla terra.
Ora poteva finalmente volare fino alle stelle.
Si sorrisero.
E come se il vento l'avesse spinta via, la piccola sparì.
Ora è una stella :)
Ha imparato a volare... non servono le ali... basta volerlo:)
E se un giorno vi troverete sulla rotta dei viaggi di un airone, andategli incontro e spiegategli che l'essenziale è invisibile agli occhi, e lui vi insegnerà a sognare...



domenica 6 maggio 2012

Liebster Blog!




Eccomi di nuovo qui, a ringraziare qualcuno per aver assegnato al mio blog un premio ^^
Questa volta si tratta di Airone Sognatrice, mia follower, mia amica, mio modello, mia biondona preferita, mia compagna di motorino, mia spalla destra (anzi sinistra visto che la sua destra ha subito qualche danno a causa di un'incongrua partita a rugby xD) e mia sorella acquisita...
LA ringrazio con tutto il cuore ancora una volta per avermi assegnato questa volta il premio Liebster Blog<3!!!
Dunque dunque, le regole sono :
1)Ringraziare chi l'ha consegnato.... e questo post serve proprio per questo fine :)
2)Inserire il premio nel proprio blog....operazione in corso!
3)donarlo a 5 blog con meno di 200 followers...
-I pensieri di Sally...
-Libri & popcorn
4)avvisare i destinatari con un messaggio nel loro blog!

venerdì 4 maggio 2012

È bello doppo il morire vivere anchora...

Non ho paura di prendere una posizione...
Tutti, venite a prendere la mia mano
Cammineremo su questa strada insieme, attraverso la tempesta...
Sotto qualunque tempo, freddo o caldo
Voglio solo farvi sapere che non siete soli!
Bene, se vi sentite così vuol dire che avete passato quello che ho passato io...

E non posso continuare a vivere in questo modo...
Quindi a partire da oggi, cercherò di uscire da questa gabbia!
Sono in piedi, sconfiggerò i miei demoni
Mi sto equipaggiando, mi terrò stretto a terra
No ho avuto abbastanza, ora sono stufo!
È ora di rimettere assieme la mia vita!
                                                                                                                  Marchall Bruce Mathers

mercoledì 2 maggio 2012

Lotto contro me stessa...

Una lotta con me stessa, ecco quello che sto facendo.
Una lotta contro me stessa... e forse anche a danno di me stessa.
Autolesionismo?
Probabile.
E ne vale la pena?
Ugualmente probabile.
E' la cosa giusta?
Dipende "giusta" per chi.
Guardami, adesso.
Guardami dritta negli occhi.
Butterei tutto all'aria,
ti riempirei di pugni,
piangerei a dirotto,
me ne rintanerei nei miei pensieri e nei miei disegni come un anno fa,
e non ne uscirei più.
Non lo sto facendo.
Mi sto fidando di te.
Guardami.
Mi sto fidando di te.
Guardami.
Ho una rabbia folle dentro.
Una rabbia pericolosa, per me e per gli altri.
Guardami.
Non conosci quel lato di me.
Non ti distrarre, e guardami!
La fiducia si guadagna.
Io la mia te la sto regalando.
Ti prego, non mi deludere.
Sto giocando d'azzardo.
Non so perdere.
Non farmi perdere...
Guardami.
Io sono fatta di rabbia.
In superficie ho posto la fiducia.
Non deludermi.
Guardami, fino alla fine del mondo
tu guardami, e continuerò ad amarti.