venerdì 11 maggio 2012

Visto che sono arrivato fin qui... tanto vale continuare a correre!




Basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta basta ...
a volte ne ho propio abbastanza... mi ritrovo piena... colma fino all'orlo di cose... superflue, importanti, stupide, essenziali, belle, brutte, errori, convinzioni, parole, gesti, abitudini, lacrime, sorrisi, aspettative, speranze, responsabilità, voglie, dispiaceri, paure, rimorsi, rimpianti... troppo... troppo....in quest'ultimo periodo sto sbagliando troppo. Lo so che è colpa mia. Ma io non ce la faccio.. o forse si... è proprio perché ce la faccio mi sento così piena...
Sono cose stupide, lo so!
Ma al momento potrei cominciare a correre e non fermarmi per tanto tanto tanto tempo...
Torneri indietro, si.
Mi basterebbe un'ora.
Lasciatemi un'ora, una sola, per respirare.
POi rientrerò di nuovo nei vostri schemi, nelle vostre giornate, nelle vostre aspettative, nei vostri sogni, nelle vostre amicizie, nelle vostre lezioni, nella vostra musica, nei vostri impegni, nei vostri programmi... ricomparirò con la mia vita nelle vostre, ve lo prometto.
Ma lasciatemi sfogare.
Scusatemi.
Non sono stata forte.
Oggi pomeriggio il fiume è andato in piena e ha rotto gli argini.
Scusate.
ora torno la vostra roccia.
Torno, lo prometto.
Sono qui per var vedere a tutti quento valgo, quanto valiamo.
Gliela faremo vedere, al mondo intero.
Scusate... ero tornata...avevo scritto un post qualche tempo fa...
Mi sono persa per un pomeriggio.
Ma sono di nuovo qui.
Sono di nuovo qui.
... e tornerò sempre.
I vigliacchi scappano.
Io resto.
E continuo a lottare come tutti gli altri... con tutti voi!

12 commenti:

  1. Brava Esmeril! E' così che si fa. Bisogna rialzarsi sempre. Mille volte a terra? Mille volte in piedi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, cara :)
      e capitano momenti in cui davvero cominceresti a correre e te ne andresti via... ma l'importante è superarli, quei momenti!!!

      Elimina
  2. A volte sono le cose stupide a pesare più di tutte... E fai bene ad affrontarle così, con dignità, come ognuno di noi dovrebbe fare! Solo che non è facile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già... ma in fondo... per chi è tutto facile?? una vita fatta solo di cose belle, perfette non sarebbe altrettanto fantastica :)

      Elimina
  3. Condivido pienamente tutto cio che dici...

    RispondiElimina
  4. Ciao sono una nuova follower ^^ Bel blog!
    Ti va di passare da me? Il mio blog è http://blogdelloscrittore.blogspot.com/
    Ti aspetto! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. benvenuta nel gruppo!!!!!!!!passo il più presto possibile!!<3

      Elimina
  5. Ah,ti ho assegnato un premio creato da me!

    RispondiElimina
  6. Ciao:):) Ti ho assegnato un premio!
    http://lacrimedicartaeinchiostro.blogspot.it/2012/05/grazie-kedi-e-sheryl.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille elisaaaaaaaaaaaaaaaaaaa <3<3<3

      Elimina