sabato 20 ottobre 2012

E la mia voce sarà... l'ultima bomba in cittaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaà!!!

"Lascerò questo mondo come una bomba...
...sono solo parole, ma dentro ci sta tutta la mia vita, state muti che parlano da sole..."

Strane musica nella mia mente...
Strane musiche accompagnano i miei pensieri...
La verità è che troppe volte mi accorgo di pensare troppo... anche a ciò che non serve.
Ma questo di certo non pregiudica l'enorme quantità di sbagli che commetto.
Pensieri disarticolati, scollegati tra loro e da me incidono parole insensate sulle pareti del mio cuore con artigli      invisibili...

"Oh baby sometimes it's gonna rain..."

Parole confuse dette da un'amica ... "Sei debole" ...
...guardarla con aria delusa e con aria di sfida pensare che no, non lo sono.
Io non voglio essere debole...

"Continua di 'sto passo.. e punta sempre in alto.. e un giorno o l'altro ci incontreremo su un palco..."

Un tenue bollore all'altezza del petto
E' voglia di essere amati, è voglia di fiducia, è voglia di tranquillità e di dolcezza...
E mi faccio mille domande... e la cosa peggiore è che so che quella voce che nella mia testa sta urlando cesserebbe se solo lui fosse qui... se solo i suoi occhi pieni di paura, di insicurezze, di forza, di esperienze, di abbandoni e di amore fossero qui davanti a guardarmi... e se solo le sue labbra sorridessero lentamente come il sole che lento all'aurora sorge...

"close your eyes and give a kick to all the world!"

E mi chiedo cosa sto facendo della mia vita... e mi chiedo cosa sarà di me... e non trovo pace a tutti i pensieri...
Un messaggio "Ciao scema come stai?" ... un amico, che è tornato... pronto a regalarmi un'altra vana speranza che resterà... prima di cacciarsi di nuovo nella sua miriade di guai...

"Everything is gonna be alright...Everything is gonna be alright...Everything is gonna be alright... no woman no cry..."

E penso a tutto quello che sono, a tutto quello che sto facendo, al compito per il quale dovrei esercitarmi invece di stare davanti a questo computer con una tazza di fragole... a quanta importanza do alle parole... a quanto il mondo sia imprevedibile.. o forse sono io che non voglio prevederlo, magari c'è più gusto .... :)
E aspetto che lui si faccia sentire, che qualcuno mi dia una mano con i compiti, che mamma torni, che passi alla radio la mia canzone, che arrivi l'occasione per far sentire la mia voce nella società, che compia diciotto anni... mille cose... e io sto qui, ad aspettare... ad aspettare di sapere, di vedere, di conoscere, di scoprire, di deludermi, di piangere, di sorridere, di fare a botte, di ricevere un bacio, di uscire finalmente con lui e con gli amici, di una festa, di un abbraccio, di una macchina del tempo che mi faccia tornare bambina e mi liberi di tutti questi inutili pensieri...

1 commento:

  1. Anche i bambini hanno pensieri ma non pensano al senso della vita. E' pericoloso perché hai già dato una risposta.
    Ciao.

    RispondiElimina