sabato 17 novembre 2012

"Sfiorerò i tuoi sogni,
entrerò nei tuoi pensieri,
non ti lascerò."

E' la voce e la storia di un uomo, ma come lui, mille.
Non l'ho mai visto, non ho mai sentito la sua voce, ma leggo cosa scrive di sé.
E la sua è una ricerca disperata.
Io non posso né voglio accontentarlo.
Mi spaventa,
ma provo tanta compassione.
E nonostante il disprezzo che provo per gente come lui, egli è diverso.
E della sua diversità voglio parlare.

Un'immagine che non lo rappresenta, compre il suo vero volto.
Un nome che non è il suo, nasconde la sua vera identità.
Cerca qualcuno con cui parlare, con cui condividere emozioni.
Emozioni finte, elaborate su schermi freddi e pericolosi.
Che illudono e distorcono il pensiero di tante ragazzine.
Parole che in me, non hanno creato altro se non rancore e disprezzo.
Come lui, tanti altri uomini.
Oltre al disprezzo che provo per loro, per la loro ipocrisia, per la loro assenza di valori, di rispetto e di coscienza, per lui c'è un po' di compassione.

"Ma non si rende conto di cosa sta facendo? IL suo è un reato punibile penalmente... li ascolta i telegiornali? Legge le notizie? Quando parlano di maniaci e persecutori, è di gente come lei che parlano. La smetta di cercare di adescare ragazzine su internet e si faccia un esame di coscienza."
"Non sto cercando nulla di ciò che credi. Voglio solo qualcuno con cui parlare della mia vita e dei miei desideri, cerco qualcuno che mi aiuti a costruire un castello di illusioni."

Un castello di illusioni... quale mancanza può spingere un uomo a comportarsi così?
A perdere valori,
dignità,
Legalità,
fiducia in se stesso,
rispetto per il prossimo.

"Non sarò io a darti ciò che cerchi. E se continui ti denuncerò. Vai nel mondo reale, costruisciti una vita e vivila. Una vita vera, basata su emozioni vere, su Amore e rispetto. Non su illusioni."

La mia solita mania di cercare di cambiare la mentalità delle persone parlando di ciò che è oggettivamente giusto...

Non so cosa ne sarà di quest'uomo e di tutti quelli simili a lui.

Spero la smettano.

Spero che diano un senso diverso alla loro vita.

La frase con la quale il post comincia, è dell'uomo di cui vi ho parlato... e non ha potuto non colpirmi.

Non so spiegarvi.

Mi fa pena, perché lui, al contrario degli altri, ha dimostrato di cercare amore.... ma lo sta cercando nel posto sbagliato.

Non parlerò più con quell'uomo, prego per lui, per quelli come lui, e per le ragazze che al contrario di me potrebbero cadere nelle trappole.



giovedì 15 novembre 2012

Sono stanca!
E arrabbiata!
Le parole non dette bruciano sulla pelle come si fosse scottata al sole affamato di agosto...
Gli sforzi che ogni giorno faccio per tutti si confondono e si sciolgono come fiocchi di neve nel mare...
Gli ideali per i quali sto per lottare confusi e male interpretati, scommessi ad una partita persa fin dal principio...
L'amico che ho paura di rincontrare sarà lì che mi aspetterà... e io so di non saper cosa dirò...
Questo maledetto menefreghismo dilagante, come una pericolosa malattia infettiva, serpeggia negli animi di chi meno ti aspetteresti...
... e non so più dove girarmi per trovare il sole...

Maledizione!!!!!!!!!!

Svegliamoci.


martedì 6 novembre 2012

Ma gente fatemi volare...!

Faccia a terra e ali spezzate, Ali rotte e strappate, abbattuto 
da tutto un mondo di lotte armate, un'altra 
tra le tante vite sotterrate e addormentate in questo 
lungo sogno di una notte di mezz'estate, uomo 
non so volare ma devo provarci .....qua cerco 
angeli ma vedo solo marci e non posso starci 
tutti i miei sforzi di uscire e di riuscire 
in un contesto ostile, ma non mi riescono a capire sono 
solo, tra fallimenti e corse all'oro 
e vai al lavoro e intanto sogni il volo, dimmi se 
tutto è andato come pensavi te o se 
non piangi perchè non hai più neanche le lacrime, la vita non è 
facile? uomo la vita uccide, puoi leggerlo 
negli occhi di un marcio anche quando ride, è scritto 
sul braccio nello spazio tra le ferite e incide una 
pelle che sta tra smanie omicide e uomini dinamite, 
ora io posso continuare a cercare di illudermi 
che non sia soltanto un tirare a trovare degli utili 
ma fa male, ormai mi conosco,è qua a 
terra il mio posto, uomo un marcio non sa volare ...

rito: 

....ma ti giuro che una volta ci sono stato in alto 
troppo lontano per poterci tornare, c'era 
un marcio che mi sembrava un angelo bianco 
al mio fianco e mi stava accanto tra le stelle e il mare 
guardavo il mondo girare senza nessun rimpianto 
c'era soltanto nuova terra da coltivare 
un solo popolo una sola anima e nient'altro 
e uomo sapevo di sognare, un marcio non sa volare... 

....e ogni giorno fa più male, credimi! 

oggi cavalco un animale senza redini, tra pensare 
a mangiare e poi pagare i debiti, ma gente fatemi 
volare oppure uccidetemi, non tenetemi 
così, tra sp e nero, giro fumato per 
la mia città e mi sento straniero, uomo portami 
via da qua, non siamo vivi qua, siamo 
cattivi perchè siamo in cattività, mi sveglio 
depresso e odio me stesso, mi guardo 
allo specchio e odio il fottuto riflesso, perchè cresco 
senza una famiglia da amare, ho solo bisogno 
di gridare quanto mi manca qualcuno da abbracciare 
posso sognare di modelle e interviste 
con la mia faccia sopra tutte le riviste,andiamo 
cos'è che cerchi? un pezzo di paradiso? anche per mezzo 
paradiso non avresti i cancelli aperti, un marcio non sa volare ...

rito: 

...ma ti giuro che una volta ci sono stato in alto 
troppo lontano per poterci tornare, c'era 
un marcio che mi sembrava un angelo bianco 
al mio fianco e mi stava accanto tra le stelle e il mare 
guardavo il mondo girare senza nessun rimpianto 
c'era soltanto nuova terra da coltivare 
un solo popolo una sola anima e nient'altro 
e uomo sapevo di sognare, un marcio non sa volare ....

Ora sto a guardare 

un posto più in alto dove andare, continuo a 
provare anche se tutti mi dicono che un marcio non sa volare 

rito: 

...ma ti giuro che una volta ci sono stato in alto 
troppo lontano per poterci tornare, c'era 
un marcio che mi sembrava un angelo bianco 
al mio fianco e mi stava accanto tra le stelle e il mare 
guardavo il mondo girare senza nessun rimpianto 
c'era soltanto nuova terra da coltivare 
un solo popolo una sola anima e nient'altro 
e uomo sapevo di sognare, un marcio non sa volare...

Mondomarcio... :)

domenica 4 novembre 2012

Caro destino,
io non credo in te.
Quel che chiamano caso, per me non esiste.
Esiste il futuro che ognuno si costruisce con le proprie scelte, le proprie azioni e attraverso le conseguenze delle scelte del resto del mondo.

Ma se esistessi, ti direi che sei un fottutissimo bastardo.

Lasci che quelli che chiamo amici si dimentichino di me.
Lasci che il mio migliore amico si spari in testa.
Lasci che quello che chiamavo "amore", e che è un fottutissimo bastardo proprio come te, mi rubi la mia migliore amica.
Lasci che la mia migliore amica si lasci prendere da quello che chiamavo "amore", e che ribadisco essere un fottutissimo bastardo.
Lasci che gli eventi mi allontanino dall'uomo che amo, e che chiamo amore.
Lasci che tutta quella roba che sento ogni santo giorno al telegiornale succeda.

Lasci che gli uomini e i loro sogni rimangano ancorati ad un mondo incapace di accoglierli, che non li vuole.
Che fa scegliere ad altri il nostro destino.
Che fa decidere chi ha più soldi in tasca, meno idee nel cervello e nessuna emozione nel cuore.
Nessuna passione, nessun sentimento.

Vorrei poter animare questo mondo, e strapparlo al destino nel quale non credo.

Vorrei.

Vorrei.

Vorrei un sacco di cose.

Il destino, se esiste, sarà bastardo... ma io sono la persona più determinata e cocciuta di questo cavolo di mondo.