martedì 26 marzo 2013

mercoledì 13 marzo 2013

Buonanotte

" Ci sono certe sere che sono più dure, dove serve bere e via le paure... e dentro ci si sente piccoli per sempre..."

Ciao piccola.
Potresti fare la veggente, sai?
Cos'è che avevi pensato oggi pomeriggio? "E' tutto così bello, sono così felice... la quiete prima della tempesta".
Eri un po giù, ti ricordi? Sentivi che qualcosa sarebbe successo.
Già.
Be', che vuoi che ti dica?
Niente, non c'è niente da dire.
Forse qualcosa da fare ci sarebbe ma sei troppo stanca, si vede anche da fuori.
A forza di agire quando c'è qualcosa da fare sei finita per non farcela più, sei finita per sbagliare, a perdere la voglia di fare, stasera.
Stasera?
Probabilmente non sarà solo stasera.
Chi ti può aiutare piccola?
Nessuno. Stasera sei da sola con la tua malinconia, i tuoi stupidi problemi, le tue paure, le tue lacrime, la tua rabbia, la tua delusione, i tuoi sensi di colpa, le tue aspettative, i tuoi occhi stanchi.
I tuoi occhi stanchi.
Questa sera siete tu e i tuoi occhi stanchi in questa camera.
Il mondo non può toccarti, sai?
O forse non può toccarti più, ti ha già colpita.
Come i ricci... hai presente i ricci, piccola?
Quando hanno paura si chiudono in se stessi, si proteggono con le spine.
Tu non hai spine piccola.
O almeno... non le hai fuori.
Le hai dentro, perché ti fai del male da sola. E fai male agli altri.
Vorresti non sbagliare, vorresti andare bene a scuola, vorresti andare d'accordo con i tuoi genitori, vorresti riuscire bene in tutto ciò che fai, vorresti che le tue amiche non ti tradiscano e non ti prendessero in giro, vorresti essere lasciata in pace, vorresti che lui ti avesse scritto che ti ama.
E invece non lo ha detto... no, stasera no.
Forse stasera non ti ama, o forse solo non ha voglia di dirlo.
Il punto è che quelle parole le hai già viste scritte, proprio in quel modo, in quell'esatto ordine...
...si, due anni fa. Il giorno dopo hai ricevuto una bella batosta eh? Mollata di punto in bianco. Ancora oggi te la ricordi, e ti scappa pure una parolaccia.
Vorresti che i "per favore" fossero accolti, e presi in considerazioni, e non ignorati.
Vorresti non dover parlare con nessuno domattina.
Vorresti rileggere questo post, e non accorgerti che stai sempre e unicamente parlando di te stessa.
Vorresti pensare un po' anche agli altri.
Che strano, lui mi dice sempre che succede il contrario.
Eppure è sempre di te che parli... e sempre a te che pensi.
Ti senti una stupida, un'egoista.
C'è qualcuno che ti può aiutare?
No.
O perlomeno... certo che c'è qualcuno... ci sono tante persone... eppure chissà perché non lo fanno.
Ti senti una sciocca, piccola?
Forse lo sei.
E non sei più piccola, soprattutto.
Sei grande, e ti comporti come una ragazzina immatura, irresponsabile, superficiale.
Neanche tanto una brava persona, forse.
E' ora che cresci.
Datti una svegliata, stupida.
Ops.
Non c'è nessun sogno dal quale svegliarsi.
E' la realtà, e tu ci sei dentro fino al collo.
Che si fa quando si è soli con se stessi ma ci si odia?
Proprio niente.
Proprio niente.
Abbozzi.
Buonanotte.



domenica 3 marzo 2013

Storie

Guardo quegli occhi...
li vedo lucidi... e non so più che dire, cosa fare.
"Devo riportarla a casa" è il mio unico obiettivo...
Ma non riesco a farla ragionare...
I capelli bianchi leggeri al vento, le rughe attorno agli occhi, gli occhi ancora lucidi.
"Ti prego torna dentro, dai.... si stanno tutti preoccupando... non sanno che fine hai fatto" le dico
"No, no... io devo andare..."
"No zia, no... andare dove? Siamo tutti qui, la tua famiglia è qui, sono tutti a casa, ti vogliamo tutti bene... forza, torniamo a casa"
"Io devo andare..."

La guardo...
e mi chiedo come sia possibile, e mi rendo conto di aver paura del tempo, degli anni, di crescere.
Cosa ha passato questa donna nella vita?
Quanti uomini l'hanno amata?
Quanto ha amato i suoi genitori, suo marito, i suoi figli, i suoi nipoti?
Infinitamente.
Una vita percorsa tra mille esperienze, avventure, con mille e mille storie da raccontare...
...L'avrebbe mai immaginato, lei, giovane, bella e spensierata, che sarebbe accaduto tutto questo?
Un giorno lontano non avrebbe riconosciuto i suoi cari.... avrebbe avuto paura di loro, della vita... tanto da ritrovarsi a fuggire.
Lei non comprende l'amore e le attenzione che tutti le riserviamo... le affronta come una minaccia, in un certo senso.
Ho paura.
Ho paura.
Non voglio rinunciare ai miei affetti, ai miei ricordi, alle mie storie, alla percezione della realtà, alla mia immaginazione, alla capacità di riflettere lucidamente.
Succederà, e per allora spero di aver esaurito tutte le esperienze della vita, di averla vissuta in pieno, e molto vigliaccamente e codardamente e poco modestamente, mi ritrovo a sperare che per allora, io abbia fatto in modo che il mio passaggio qui non sia stato vano, e che qualcuno possa ricordarsi di me per il mio coraggio, e per la mia tenacia.
Farò di tutto per essere utile, altrimenti la mia vita sarebbe sprecata.

E magari un giorno mi ritroverete persa per la strada, con i capelli bianchi, mentre sto scappando di casa.
Vi chiederei di fermarmi, vi chiederei di ricordarmi chi sono stata e chi sono.

Canzone per Anzio



Io amo la mia città.

sabato 2 marzo 2013

Vorrei!




"Quando il cuore è convinto non sbagli mai..."

Cuore, cuore maledetto che mi fa brutti scherzi... ti seguo, cerco di starti dietro... ti cerco e ti disseto... sono sempre convinta... quindi... non sbaglio mai?

"...prova a chiedere al vento quello che vuoi..."

E il vento porterà lontano le mie parole, oltre il mare... solo lui mi ascolta e mi conosce...

"C'è chi ha detto che hai fatto dei bei casiiini e distratta distruggi ogni cosa sai..!"

Faccio proprio dei bei casini... ma altrimenti non ci sarebbe gusto a poggiare i piedi su questa terra, no?

"Con te sarei pronto a fare tutto un'altra volta... e tuffarmi nella tua pureeezzaaaa!"

I'll be there for you ... <3

"Chiedo perdono a ognuna delle lacrime che non ho bevuto!!!!"

Quelle lacrime che odio, che odio, che odio!
Non più limpidi acque sgorgheranno dalle mie sorgenti...

"Quando tornerà, quando tornerà l'essenza.. la raccoglierai tu!"

Sono tornata.... ancora una volta...

"Dormi qui, sono piccolo per abbracciare il cielo... doormi qui... troppo grande per volarci dentro...!!!!!"