mercoledì 22 aprile 2015

Vivere!!!!!

Caro blog, cari lettori, cara me stessa
grazie per il supporto di questi anni, per aver assistito alle mie avventure, alle mie disavventure, alla mia adolescenza, a ogni momento, questo blog non solo rappresenta tutta me stessa e le mie memorie (anche se criptiche), ma è l'incarnazione della mia passione.
La passione per mille cose, le persone per prima cosa, per la scrittura, per i pensieri, per le arti, insomma... tutto è semplicemente racchiuso qui dentro, nella storia di una Ilaria che non vuole essere dimenticata, nella storia di una ragazza che prova dentro di se un entusiasmo per la vita che non riesce mai ad esternare pienamente.
Per tutto questo e per molto altro, sopratutto per esserci stato, grazie a questo blog, il cui indirizzo è conosciuto da una sola persona tra tutte quelle che nella vita reale mi conoscono.
Grazie a me stessa per aver saputo sbagliare, e per essere riuscita ad imparare da tutto quello che la vita, volente o nolente mi ha messo davanti.
Grazie a quel non so cosa che mi ha permesso di rimanere viva come sono adesso, viva dentro!
Non voglio dimenticare questa sensazione, voglio continuare ad amare, e a vivere, a lottare, a ribellarmi a tutto quello che non mi sta bene! Voglio vivere, e vivere, e non dimenticare e non essere dimenticata, e voglio trasmettere tutto quello che ho dentro questo cuore!
Ce la sto facendo e ce la farò sempre... e cara Esmeril, quando penserai che è arrivata la fine, piccola non essere triste, non smettere di lottare.
Quando chiuderai gli occhi e ti arrenderai sarà tutto finito, per il resto c'è solo da guadagnare
E da vivere.
Vivere <3

martedì 7 aprile 2015

Semplicemente certe sere la confusione è tale da portarmi a pensare che il battito del mio cuore sia un peso, e mi stupisce e mi stupisco di come con tanto dolore e confusione ci sia ancora qualcosa dentro che batte e si ostina a battere comunque, e a prescindere.
Certe sere la sensazione è di non dire mai la coda giusta, di non provare la cosa giusta, e allora cosa fare?
Silenzi e musica.
Batte ancora, batte ancora