sabato 14 novembre 2015

Io

Ilaria è arrivata ad un punto di non ritorno.
In cui non ce la fa più a soffrire in questo modo, a non sapere mai cosa dire o fare, a sentirsi sbagliata, a non capire come sia possibile che l'amore sia così. A sentirsi dire che l'amore è un'altra cosa, e a continuare a urlare in faccia a quella gente che invece il nostro è amore vero che loro non capiranno mai. Ma da quelle persone, poi, farsi trovare sempre a piangere di dolore, ancora e ancora, ogni sabato sera, quando mi sento sempre nel posto sbagliato, e ogni sera quando mi ritrovo sola a letto.
Mi sento più sola di come sia mai stata. Perché per non mettere in mezzo nessuno e non creare macelli non ho parlato con nessuno. Non con la mia famiglia, non con gli amici, nessuno. Sola a continuare ad affrontare tutto questo.

Nessun commento:

Posta un commento